domenica 7 maggio 2017

Vienna, 17 maggio 2017

Ho l'abitudine di comunicare gli eventi a cui partecipo come relatore. Mi rendo conto che Vienna è leggermente fuori mano (per la maggioranza di chi mi legge, quantomeno...) ma chissà che qualcuno non sia già in zona, o voglia unire l'utile (di assistere al convegno) al dilettevole (di fare del turismo).

Vienna a detta di tutti è peraltro una bellissima città. Ci credo per fede non essendoci mai stato prima (e anche stavolta riuscirò a vedere ben poco, a parte la sala conferenze...).



9 commenti:

  1. Risposte
    1. Ci devo tornare con un po' di tempo in più :)

      Elimina
  2. Io in questo momento ho il corpo in Italia e la testa a Parigi: i sondaggi danno per vincente Macron...e mi consolo pensano che i sondaggi davano per vincente la Clinton e invece vinse Trump. Sperò che sia la medesima cosa per Le Pen. Altrimenti il sistema UE/euro si ringalluzzirà e riprenderà vigore .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma stavolta lo scarto nei sondaggi è ben più ampio. Comunque poi è tutto da vedere se Macron riuscirà a mettere insieme una maggioranza dopo le parlamentari di giugno. E il sistema UE / euro si ringalluzzirà, al massimo, per un giorno: le disfunzioni rimangono lì e le politiche di Macron non le risolveranno di certo (salvo che faccia tutt'altro rispetto a quanto ha detto in campagna elettorale, ma ne dubito).

      Elimina
    2. da qualche parte ho letto che c'è un tacito accordo Germania Francia per far pagare la crisi all'Italia (se accordo c'è..un accordo c'era anche tra Miterrand e Khol ..il primo prometteva aiuto per la riunificazione tedesca e il secondo in cambio permetteva l'introduzione della moneta unica ..ed entrambi erano d'accordo per la deindustrializzazione Italiana troppo rampante e problematica sia per la Francia ma soprattutto per la Germania..)

      ora vedo che movimenti "strani" o meglio sospetti: il Soros che vuole investire in Italia (il che non riempie di entusiasmo: ove investe Soros sorgono disgrazie ) e che incontra in via "riservata" Gentiloni dopo aver incontrato Junker. L'agenzia di Rating Fitch che ci declassa in linea con le altre portandoci quasi al "livello spazzatura" (tutti sappiamo che non è cosi: nonostante tutto abbiamo un buon export e facciamo stranamente avanzo primario..) --->> che non sia vero invece...che ci vogliono consegnare alla Troika ( e il Gentiloni è tipo che lo fa...) per poi iniziare l'"operazione Grecia" in Italia ?? mi viene il dubbio....

      Elimina
    3. Io più che altro vedo una classe politica italiana che facilmente si presta a vendersi a interessi esteri - naturalmente con lauti premi per i singoli che si "rendono disponibili". Non che non sia accaduto anche altrove, ma qui in particolare. D'altra parte sono secoli che il popolo italiano, dotato di enormi qualità, si caratterizza anche per un limite: il bassissimo senso d'identità nazionale. Non è sempre un difetto, ci ha resi in buona parte immuni dalla tendenza a essere aggressivi verso i vicini, ci ha esentato dai peggiori crimini dell'era coloniale. Ma in alcune circostanze ne nascono problemi non da poco...

      Elimina
    4. Detto questo, l'operazione Grecia qui non ci sarà. Il tessuto economico qui nonostante tutto è di altro livello, e soprattutto è ben maggiore la dimensione del paese e dell'economia. L'Italia semplicemente non si può spingerla sott'acqua più di quanto già è avvenuto. Naturalmente mi auguro che il paese riporti la testa ben sopra il pelo dell'acqua. Si può.

      Elimina
    5. spero che sia cosi. Detto e premesso che esistono due italie : il nord e il sud quest'ultimo preso a se stante non è molto diverso dalla Grecia come struttura economica (non vorrei che trascinasse nel disastro anche il Nord...preciso per non essere frainteso: sono del meridione e vivo nel meridione quindi non sono affermazioni del tipico "padano" antimeridionale, sono affermazioni di un meridionale che semplicemente vede le cose come stanno a prescindere da campanile--->> il sud è morto..tenuto in vita artificialmente dalla "flebo" dei trasferimenti...ma senza emissione monetaria sovrana sino a quando il nord accetterà di svenarsi?? sono 100 miliardi all'anno che vanno "giù " nel nulla..a tenere in vita un quasi morto. Perché questa è la realtà...e ora che ha vinto Macron le politiche liberiste continueranno . Come faremo ?)

      Elimina
    6. Conseguenze di un'area valutaria non ottimale, l'Italia non lo è, come non lo è l'Eurozona. Soluzione ? Io continuo a vedere solo i CCF :) se in Italia eleggiamo il governo giusto con le idee giuste e le persone giuste, naturalmente.

      Elimina